E OGGI PARLIAMO DI BIM

Tornati … prontissimi e … via che ci si proietta subito verso il futuro con un ulteriore aggiornamento di tutti i software dello studio: da quelli architettonici a quelli per la termica!

Con l’articolo di oggi abbiamo pensato di mettere nero su bianco una tematica sempre più presente in questi ultimi anni e dunque fornire il punto di vista L’AB STUDIO a chi ancora non ci conosce sotto tale aspetto: il pensiero BIM.

Innanzitutto, cos’è il BIM? BIM, Building Information Modeling, ovvero Modello di informazioni di un edificio, come già ci spiega la definizione dell’acronimo, è una metodologia, un processo, una forma mentis improntata fondamentalmente sulla collaborazione tra più figure con cui impostare l’intera filiera del processo di lavoro, nel nostro caso, a livello architettonico. Questo concetto, oggi formalmente riconosciuto e sempre più approfondito dalle case produttrici di software con la messa in attivo di numerose applicazioni, L’AB STUDIO lo applica da sempre. La metodologia BIM che sta alla base della presa di incarico di ogni nuovo lavoro, si concentra, attraverso la necessaria collaborazione tra i differenti professionisti, sulla “costruzione virtuale” ancor prima della realizzazione fisica. L’AB STUDIO attraverso l’utilizzo dei più svariati strumenti, sviluppa da sempre i lavori secondo questo sistema nel modo più completo possibile al fine di creare una rete fortemente interlacciata attorno a progetti sempre più dinamici e reattivi. La metodologia BIM ha come obbiettivo quello di agire sui processi sia di programmazione che progettazione e realizzazione, ma anche manutenzione, includendo più informazioni possibili, come geometria, materiali, struttura, impianti, costi, sicurezza, termica, ecc. Inoltre, proprio nel settore architettonico ci si sta pian piano dirigendo verso l’utilizzo di differenti software che ne permettono, grazie al passaggio di file in formato IFC (il particolare formato di dati non controllato da singoli software), l’interscambio tra i vari professionisti che possono così operare nel proprio ambito sul medesimo file.

La collaborazione tra i diversi attori interessati nel ciclo di vita di una struttura è ciò che noi di L’AB STUDIO applichiamo per ogni tipologia di progetto in cui siamo coinvolti: il sistema BIM, è solo ultimamente associato all’utilizzo di software, ma essenziale è il suo vero significato, ovvero la metodologia operativa controllata da ogni possibile punto di vista. Il simbolo dell’estensione file .ifc, ci espone chiaramente tale aspetto, una serie di maglie di una catena che si intrecciano l’una con l’altra… l’essenza del BIM e di L’AB STUDIO.